Herberto Hélder

Herberto Hélder (Funchal, 1930 – Cascais, 2015). Una delle più importanti voci poetiche europee, recentemente tradotto in francese dalla prestigiosa casa editrice Gallimard. È ritenuto il più importante poeta del Novecento portoghese dopo Fernando Pessoa. La sua opera dall’impronta inconfondibile, è segnata da una densa immagetica dai toni prevalentemente orfici o visionari e da un atteggiamento anti-moderno a beneficio di un fondo enigmatico o magico, che si sforza di restituire alla parola poetica la purezza primordiale. La sua opera poetica sistematicamente rielaborata è riunita in Poemas Completos (2014) ha segnato in modo indelebile il panorama poetico portoghese del secondo Novecento, influenzando le nuove generazione che si sono confrontate con la forza espressiva sua opera, costringendole a trovare nuovi cammini per resistere all’angoscia dell’influenza che la sua opera ha suscitato su di loro. Opere di culto sono anche le prose Os Passos em volta (1ª ed. 1963) e Photomaton & Vox. (1ª ed. 1979). In Italia sono uscite le raccolte poetiche Vocazione animale (1982), Flash (1987) e O la poesia continua (2006) e il volume di racconti I passi intorno (1995) curata da Antonio Tabucchi.

Visualizzazione del risultato singolo