Articoli

Piuttosto che morire m'ammazzo





| guido catalano |
Piuttosto che morire m'ammazzo
| collana: golem |
brossura cucita con sovraccoperta
| pp. 160  | cm 14,5 x 21 | euro 14 |
| 978-88-96910-33-7 |
Prima edizione maggio 2013

«Dalle pagine di questa raccolta tracima una quantità d’amore che non si capisce come sia possibile tutto questo amore per un uomo solo.»
Roba da spararsi.

ordina

 


CONDIVIDI

FacebookTwitterGoogle Bookmarks

LEGGI QUALCHE PAGINA...

Il sito/blog dell'Autore: www.guidocatalano.it
Serate, reading, presentazioni: Appuntamenti laiv
Catalano su FaceBook: Il "Profilone"

 

il libro
Si può fare i poeti senza essere poeti? Si può non fare i poeti ed esserlo? Cosa significa essere poeta? Qual è la differenza tra essere poeta e fare il poeta? Il pessimo poeta è comunque poeta in quanto poetizza? Chi lo dice, sa di esserlo? E soprattutto chi può dirlo? Pur non essendo io un Ente, posso riuscire a farmi devolvere l’otto per mille sul conto corrente in quanto poeta? Basta affermare di essere poeta o bisogna ottenere una maggioranza relativa? Cosa avrebbe risposto Henry Sidgwick all’affermazione «Sandro Bondi è un poeta»? Chi è Henry Sidgwick?

Ecco, questa è solo una piccola percentuale delle domande che mi pongo da anni prima di andare a letto o mentre faccio la pipì nei bagni dei bar che frequento.

 

l'autore
Guido Catalano (Torino 1971), poeta e performer, ha al suo attivo cinque volumi di poesie (I cani hanno sempre ragione, Seed 2000; Sono un poeta, cara, Seed 2003; Motosega, Seed 2007; La donna che si baciava con i lupi, Le Bolle Blu 2010, Ti amo ma posso spiegarti Miraggi edizioni 2011).
Con i suoi reading porta in giro le sue poesie e la sua barba su e giù per l'Italia, divertendo e commuovendo le folle, specialmente le ragazze.
E se lo vedete in tv è proprio lui, bello come il sole.

recensioni