La folle storia del kamikaze che non voleva morire

Golem,

7,4914,00

 L’uomo dei racconti di Claudio Marinaccio è perso in un mondo tecnologico e logoro. La passione abita i desideri e la vita rimane nei deliri quotidiani in cui alla fine qualcuno muore per forza. L’estraneo è il marziano, la coppia un sistema assurdo e il figlio una possibilità.

Una raccolta di racconti incatenati tra loro dalla salvezza che ognuno cerca negli altri e che perde a trovare se stesso. 

Svuota
Data di pubblicazione 2018
Formato 14.5x21
Numero di pagine 144
ISBN 9788899815684

 

Undici racconti. Dieci storie che raccontano il mondo d’oggi attraverso avventure terribili seppur piene di ironia. Claudio Marinaccio racconta una realtà dalla quale è difficile uscire indenni. Una donna che soffre del delirio di negazione, la fusione tra i due più grossi colossi del mondo multimediale, il tentativo di sintetizzare chimicamente l’amore, zombi, alieni, soldati, padri pronti a tutto e kamikaze che non vogliono morire. Uomini comuni che tentano disperatamente di sopravvivere, nonostante tutto. Marinaccio si dimostra una delle voci più interessanti della narrativa italiana contemporanea con una scrittura tagliente e diretta, ma soprattutto con il suo modo di raccontare quello che viviamo e che spesso facciamo finta di non vedere.

Per conoscere meglio Claudio Marinaccio

https://www.huffingtonpost.it/author/claudio-marinaccio

Claudio Marinaccio

Claudio Marinaccio è nato a Torino nel 1982. Collabora con diverse riviste tra cui «GQ», «Il Mucchio» e «Donna Moderna». Nel 2016 esce il suo romanzo Come un pugno (Aliberti). Alcuni suoi racconti sono apparsi in diverse antologie e riviste. Con Miraggi ha pubblicato NON DISTURBARE (2017) una raccolta di testi che nasce dal crescente successo che hanno avuto, pubblicati su Facebook. Ci si immedesima nelle situazioni che assillano tutti: telefonate con offerte commerciali a tutte le ore, i classici Testimoni di Geova, altri dialoghi comici e surreali. Un tono da Stand Up Comedy americana, che l'Autore sperimenta con successo anche dal vivo. Ora esce LA FOLLE STORIA DEL KAMIKAZE CHE NON VOLEVA MORIRE (2018) ed è tutto da leggere!

“La folle storia del kamikaze che non voleva morire”: la recensione di Gabriele Ottaviani su convenzionali.wordpress.com

Gabriele Ottaviani In poche parole è già deciso che tu morirai, devi solo decidere la modalità. A quel punto, immobile…

“La folle storia del kamikaze che non voleva morire”: la recensione di Gianluigi Bodi su senzaudio.it

Claudio qui dento c’ha passato un bel po’ di tempo. Ha accompagnato la crescita di Senzaudio in un momento delicato.…

“La folle storia del kamikaze che non voleva morire”: la recensione di Ippolita Luzzo su trollipp.blogspot.com

"La vera pornografia è la sofferenza degli sconosciuti." I racconti di Claudio Marinaccio iniziano con la metafora del sarto di…

Claudio Marinaccio: l’intervista di Guido Barosio su Torino Magazine

Il suo terzo libro – ‘La folle storia del kamikaze che non voleva morire’ (Miraggi Edizioni) - promette di essere…

Informazioni aggiuntive

Cartaceo | E-Book

Cartaceo, E-Book