L’amore non c’entra

Golem, narrativa, racconti

12,00

6 racconti d’autore contro la violenza sulle donne!

Cinque autrici e un autore ri ettono sulle forme di violenza subite dalle donne ancora oggi. Perché dove c’è violenza non c’è posto per altro.

Progetto in collaborazione con l’associazione onlus me.dea di solidarietà alle donne

Con acquisto min. di 19€ SPEDIZIONE GRATUITA

Data di pubblicazione 2015
Formato 14,5/21 carta palatina 85 gr
Numero di pagine 144
ISBN 9788896910702

 

a cura di Silvia Tesio, racconti di:

Stefania Bertola (Romanzo rosa, Einaudi 2012; Ragazze mancine, Einaudi 2013)
Maria Paola Colombo (Il negativo dell’amore, Mondadori 2012)
Massimo Miro (Love me do, finalista al Premio Calvino 2001; La faglia, Il Maestrale 2012)
Silvana Mossano (Malapolvere, con Laura Curino, Sonda 2010; Un giorno arriverò, Salani 2012)
Silvia Tesio (Te lo dico in un orecchio, Sonzogno 2009; Piacere, io sono Gauss, Mondadori 2012)
Cinzia Zungolo (Il materasso dell’acciuga, Rizzoli 2007; L’isola dei cani senza testa, Rizzoli 2011)

Siamo talmente abituati a sentire parlare di violenza, che a volte non ci facciamo nemmeno più caso. Resta comunque agghiacciante il numero di femminicidi che ogni anno sembra crescere esponenzialmente sotto i nostri occhi troppo spesso impotenti, distratti o, per l’appunto, assuefatti. Non solo: esistono forme di violenza più sottili di quelle che si consumano in punta di coltello guadagnandosi le pagine di cronaca nera che tanto bene conosciamo. Manifestazioni di violenza più subdole, che in modo non meno efficace arrivano fino al punto di spingere al suicidio o alla pazzia chi per anni è costretto a subirle, per debolezza o incapacità di riconoscerle.

Come fare quindi arrivare il messaggio che l’amore – come dice il titolo – non c’entra con le botte né con qualunque tentativo di coercizione, senza correre il rischio che le nostre parole restino imprigionate in mezzo alle tante su questo tema?
Cinque autrici più un autore hanno accettato la sfida, regalandoci un libro di racconti sull’amore e sulla morte straordinariamente pieno di vita, di coraggio e persino di humour. Sei riflessioni su ciò che l’amore non è, laddove stabilire quello che è sembra praticamente impossibile.