Quando eravamo portieri di notte

Golem,

14,00

Se Lei ti lascia, e tu lavori di notte in un albergo, tra apparizioni e incontri con i personaggi di un bizzarro mondo sotterraneo, prima o poi (con l’aiuto del vino bianco) cominci ad elencare, a raccontarti tutto quello che Tu e Lei avete fatto, di giusto e soprattutto di sbagliato. Che cosa, esattamente, è andato storto?
E questa cosa, scritta notte dopo notte per riconquistare Lei, diventa un libro. Che nessuno pubblica.

 

Con acquisto min. di 19€ SPEDIZIONE GRATUITA

Data di pubblicazione 2017
Formato 14.5X21
Numero di pagine 160
ISBN 9788899815462

«L’ho amato davvero questo buco di posto e non lo posso negare. C’ho fatto di tutto e mi è piaciuto. Mi ci sono ubriacato pesantemente, c’ho corso, non c’ho dormito la notte, c’ho litigato, ho cercato di farci a pugni, di trovarci facce da prendere a schiaffi, ho cercato di farmi prendere a schiaffi, c’ho fatto il dandy, il bel ragazzo e il sociopatico, c’ho scopato ma più che altro c’ho fatto l’amore, c’ho passeggiato tenendo a braccetto il cappotto che volevo tenere a braccetto, c’ho visto la ragazza che volevo vedere mentre si lavava i denti, mentre spremeva il tubetto del dentifricio in maniera sbagliata ma andava bene lo stesso, c’ho fatto la doccia e c’ho avuto la pressione bassa, c’ho fatto ridere Lei, c’ho riso anch’io, c’ho preso quattro-cinque indigestioni e un accenno, abbastanza spinto, di colite. […] C’ho conosciuto Lei e mi è piaciuto, non lo posso negare. Però adesso le cose sono cambiate, sono cambiate in maniera spaventosa, e questo posto non lo amo più. E poi, come ho già detto, gli manca il mare.»

 

Tomas Bassini

Tomas Bassini Classe 1985, vive in Toscana. Dopo la Laurea in Filologia Moderna ha svolto diversi lavori tra l’Italia, Malta e la Turchia. Nel 2014 ha pubblicato la raccolta di poesie È stato l’amore la grossa fregatura, da cui è tratto (liberamente) questo romanzo.

Coriandoli a Natale: Poetarum Silva ospita Tomas Bassini

Me la prendo comoda, per quanto possibile. Cerco di rintracciare ogni prova tangibile che testimoni quello che c’è stato fra…

“Quando eravamo portieri di notte”: la recensione di Andrea Vignini su valdichianaoggi.it

È risaputo che in generale non c’è nulla di più difficile che scrivere d’amore e questa affermazione apodittica è tanto…

“Quando eravamo portieri di notte”: la recensione di Gabriele Ottaviani per convenzionali.wordpress.com

di Gabriele Ottaviani Ora dovrebbe essere proprio Lei a spiegarmelo, ecco, mi metto comodo, incrocio le braccia e le permetto…