Respira

Golem, narrativa, romanzo

12,00

 

La fuga è una decisione repentina, l’istintivo aggrap- parsi a un’occasione irripetibile. Ma fuggire è lungo, estenuante, pericoloso, sanguinoso. Chi fugge viene in- seguito e per tornare a respirare deve attraversare un romanzo intero. Denso e teso come un noir all’antica.

Data di pubblicazione 2017
Formato 14,5 x 21
Numero di pagine 112
ISBN 9788899815219

 

Sopravvivere alla propria morte è un sogno letterario di lunga tradizione. Morire per rinascere, fuggire per vivere, per respirare. E quale occasione migliore, per sparire dal mondo, di una tragedia che il mondo l’ha cambiato?
L’11 settembre 2001 il protagonista di Respira doveva essere in una delle Torri Gemelle. La fuga è una decisione repentina, l’istintivo aggrapparsi a un’occasione irripetibile. Ma fuggire è lungo, estenuante, pericoloso, sanguinoso. Chi fugge viene inseguito e per tornare a respirare deve attraversare un romanzo intero. Denso e teso come un noir all’antica.

“Quando un aereo colpisce la torre nord tu apri la cassaforte e svuoti il suo contenuto fatto di dollari, tantissimi, guadagnati in nero, e li travasi nello zaino che usi per andare in palestra. Prendi solo i soldi, tutto il resto lo lasci lì dov’è, come se fossi semplicemente uscito questa mattina per andare al lavoro, come tutte le mattine. Tranne oggi. L’unica cosa che riesci a pensare è la parola “sparire”.”

 

Conosci meglio Roberto Saporito su Satisfiction – CLICCA

Roberto Saporito

Roberto Saporito (Alba 1962) ha pubblicato raccolte di racconti e romanzi: tra gli ultimi romanzi pubblicati Il rumore della terra che gira (Perdisa Pop 2010), Come un film francese (Del Vecchio 2015). Come “Anonimo” Il caso editoriale dell’anno (Anordest 2013). Suoi racconti sono stati pubblicati su antologie e riviste letterarie, oltre al volume Harley Davidson Racconti (Stampa Alternativa 1996). Collabora con la rivista «Satisfiction». Nel 2013 il suo primo romanzo Anche i lupi mannari fanno surf (2002) diventa “oggetto di studio” di una delle dieci lezioni del corso di scrittura narrativa “Inchiostro rosso sangue”, organizzato dalla Rivista Letteraria «Inchiostro» a Verona.

Respira: la recensione di Nicola Vacca su Satisfiction

Una sveglia che suona impazzita, un mercante italiano di arte contemporanea a New York l’11 settembre 2001 mentre le Torri…

Respira: il dilemma di un uomo che cade. La recensione su Zona di disagio di Lory Serra

https://zonadidisagio.wordpress.com/2017/06/02/il-dilemma-di-un-uomo-che-cade/ ARTICOLO ORIGINALE "Per morire c’è sempre tempo. Ma quando il fato, attraverso le gesta di un terrorista, ti fa…

Respira: la recensione di Grazia Giordani sull’Arena

Il nuovo romanzo di Roberto Saporito «Respira» (Miraggi, pp.112, euro 12) per alcuni versi ha una allure pirandelliana, evocandoci, anche…

Respira: la recensione di Giulietta Iannone su Liberi di scrivere

  Forse Don DeLillo in L’ uomo che cade aveva posto la parola fine dando compimento agli scritti ispirati, connessi, influenzati da…

Respira: la recensione sulla Gazzetta d’Alba di Edoardo Borra

«Il famoso mercante italiano d’arte contemporanea è morto». Quando questa notizia prende forma, ci troviamo a New York, anzi a…

Respira: la recensione di Vincenzo Soddu su libriedintorniblog

Roberto Saporito è un vero scrittore, di quelli che conoscono a tal punto la letteratura da costruire congegni perfetti e…

Respira: la recensione di Francesco Clemente su Mangialibri

Settembre 2001, New York. Un uomo si sveglia, si volta, non trova il conforto di un orologio che segni un…

Respira, e prova a scappare da un’esistenza che ti sta stretta: dialogo con Roberto Saporito

Il dramma delle Twin Towers che diventa un'occasione. Meglio, diventa l'occasione. Quella che consente di approfittare a livello personale di…

Letteratura russa, il miraggio di Venedikt Erofeev. E poi Roberto Saporito, Claudio Marinaccio e Nicola Manuppelli. La recensione di Lorenzo Mazzoni su Il Fatto Quotidiano

  Rappresentante del caos e del postmodernismo d’Oltrecortina, Venedikt Erofeev è una delle più rappresentative incarnazioni della letteratura russa del secondo…