Romanzo musicale di fine millennio

Golem, prosa

15,00

 

Cantautore e cabarettista protagonista della scena milanese dagli anni Settanta.

Autore del successo editoriale Maledetti francesi (NdA Press, 2010)

I palchi e i grandi nomi che hanno fatto la storia della musica e del cabaret italiani narrati con ironia e disincanto tipicamente meneghini da un testimone d’eccezione.

Con acquisto min. di 19€ SPEDIZIONE GRATUITA

Data di pubblicazione 2016
Formato 14,5/21
Numero di pagine 244
ISBN 9788896910917

 

 

I palchi e i grandi nomi che hanno fatto la storia della musica e del cabaret italiani narrati con ironia e disincanto tipicamente meneghini da un testimone d’eccezione.

Dal 1970 al 2000, una parata di nomi più o meno celebri, da Sanremo a Zelig, dagli chansonnier ai cantautori

Una storia personale, vissuta in prima persona, documentata fino in fondo ma leggibile come un romanzo. La storia di trent’anni di cultura pop del nostro paese.

Tante cose che avremmo voluto chiedere, tante che non potevamo immaginare: una lettura brillante e viva, interessante non solo per gli appassionati di musica. Uno spaccato di un’Italia che è cambiata, ma in cui siamo cresciuti.

RASSEGNA STAMPA:

L’Eco di Bergamo del 20/05/2016

PaeseRoma.it del 25/05/2016

L’Unità del 27/05/2016

RaiNews24 del 19/06/2016

 

www.giangilbertomonti.it

Tutti i video di Giangilberto Monti su YouTube QUI

Enzo Gentile intervista Giangilberto Monti

Giangilberto Monti

Le collaborazioni illustri del Giangilberto Monti chansonnier e autore di testi sono innumerevoli. Dagli anni Settanta delle etichette indipendenti con Ricky Gianco e Ivan Cattaneo agli album da cantautore pubblicati con la CBS (oggi Sony Music), fino allo Zelig degli anni Ottanta in veste di autore per molti dei loro comici e ai progetti teatrali-musicali con Flavio Premoli, Lella Costa, Rocco Tanica, Mauro Pagani, Flavio Oreglio, Steano Nosei e Andrea Mirò. Infaticabile e incontentabile, traduce e interpreta in italiano canzoni di Boris Vian, Léo Ferré e Serge Gainsbourg e si dà anche alla scrittura. Pubblica, per citare solo alcuni titoli, il "Dizionario dei Cantautori" (Garzanti 2003), firmato con Veronica Di Pietro e il "Dizionario dei Comici e del Cabaret" (Garzanti 2008). Porta in scena con il jazzista Paolo Tomelleri il repertorio musicale di Dario Fo ed è anche autore del successo editoriale di "E sempre allegri bisogna stare" (Giunti, 2017). Con Miraggi Edizioni ha pubblicato Romanzo musicale di fine millennio e "Boris Vian, il principe di Saint-Germain-des-Prés".