Biagio Cepollaro

cepollaro miraggi

Biagio Cepollaro è poeta e artista visivo, ha fondato la rivista Baldus (1990-1996) e il Gruppo 93 ed è stato uno dei primi in Italia a pubblicare on line e-book di poesia con inediti e ristampe. Ha ideato e dirige per l’editore Dot.com Press la collana di poesia Autoriale. Dopo l’esordio poetico de Le parole di Eliodora (1984), pubblica nel 1993 Scribeide (Piero Manni ed) con prefazione di Romano Luperini e Luna persciente (Carlo Mancosu ed.) con prefazione di Guido Guglielmi. Sono gli anni della sperimentazione, della poetica idiolettale e plurilinguista, della teorizzazione del postmoderno critico, lontano sia dal neoromanticismo che dall’accademismo della neoavanguardia. Tra il 1993 e il 1997 scrive, su stimolazione e incoraggiamento di Nanni Balestrini, il romanzo La notte dei botti, che resterà per lungo tempo inedito ma accessibile on line sul suo sito. A partire dagli anni zero la lingua poetica diventa sempre più essenziale aprendosi ad una dimensione meditativa della poesia (Fabrica, Zona ed., 2002), Versi nuovi (Oedipus ed., 2004) e Lavoro da fare (e-book del 2006, cartaceo nel 2017 presso Dot.com Press). Il primo libro di una nuova trilogia poetica, Le qualità, esce presso La Camera verde nel 2012, La curva del giorno, pubblicato da L’arcolaio Editore nel 2014, costituisce il secondo libro. Il terzo libro, Al centro dell’inverno, è in corso di pubblicazione presso lo stesso editore. Gli anni zero sono anche anni di pionieristica attività editoriale in rete che danno vita alle edizioni on line di ristampe di autori come Giulia Niccolai, Luigi Di Ruscio e di inediti di autori come Amelia Rosselli e di riviste-blog, come Poesia da fare (a partire dal 2003) e Per una Critica futura (dal 2007 al 2010). Questa seconda fase del suo percorso si accompagna ad un intenso impegno pittorico che dà vita a mostre (La materia delle parole, a cura di Elisabetta Longari, Galleria Ostrakon, Milano, 2011), spesso accompagnate da libri che raccolgono versi e immagini, come Da strato a strato, prefato da Giovanni Anceschi, La camera verde, 2009. La mostra più recente è dell’ottobre 2017 a Milano, presso la Libreria Popolare di via Tadino. Sito-archivio: www.cepollaro.it Blog dedicato alla poesia dal 2003: www.poesiadafare.wordpress.com Blog dedicato all’arte: http://cepollaroarte.wordpress.com/

Visualizzazione del risultato singolo