Non ho ancora ucciso nessuno

Golem, poesia
5.00 su 5 in base a 24 valutazioni del cliente

14,00

Andrew Faber è uno dei più originali artisti della scena odierna: conosciuto come cantautore, è autore di racconti e poesie molto seguiti sul web.

www.facebook.com/andrewfaberblog/ un blog da oltre 60000 follower!

Data di pubblicazione 2016
Formato 14,5/21
Numero di pagine 144
ISBN 9788896910986

Quando il verso della notte non coincide con quello dei sogni: o scrivi poesie o sei morto.
Quando hai una faccia così, una faccia da ribaldo, da vagabondo, una faccia da attore, e dita così, dita sensibili, che cercano, dita che soffrono insieme alla penna, allora non puoi che scrivere prose e poesie come Andrew Faber.
Sei condannato, come è condan­nato lui.
E devi espiare girando la nazione coi tuoi versi stropicciati in tasca, con una faccia da ribaldo, da attore, e se va bene un cappello per coprirti quando resti nudo.
E se ti manca pure il cappello, puoi usare il suo libro.
Non se ne avrà a male.
Lui, ha poco pudore.
Lo tiene in serbo lungo la linea del cuore nell’attesa che venga utile.

Andrew Faber

Andrea Zorretta (Roma 1978) - per i nemici Andrew Faber - nasce a Roma in tempi non sospetti. Selvaggiamente influenzato dagli innumerevoli viaggi compiuti a bordo di una punto 1.2 a GAS unitamente all’amore per il tempo perso, decide un giorno di dare una svolta alla sua vita, incominciando un percorso di psicoterapia intensiva. Non potendo più permettersi dopo poche sedute l’onerosa parcella dello spregevole psicologo, nel freddo inverno del 2013, inizia a scrivere poesie. Ha pubblicato di­versi racconti per la casa editrice Gemma Edizioni, comparendo nelle raccolte uomini su carta ed {n}vite. Pubblica nel 2016 con Miraggi Edizioni un libro dal titolo confortante: Non ho ancora ucciso nessuno, che in poche settimane giunge alla centottantottesimilionesima ristampa rendendolo, di fatto, più ricco del Cardinal Bagnasco. Tiene reading e concerti presso circoli letterari, teatri, scuole, bagni pubblici e non, in un tour costante che abbraccia per intero lo stivale. Sogna spesso di parlare con Charles Bukowski. In tanto sono 80 000 i suoi followers. Collabora con il format online ArtSpecialDay, curando una rubrica settimanale di poesia. Tiene reading e concerti presso circoli letterari, teatri, scuole e bagni pubblici, in un tour costante che abbraccia per intero lo Stivale, accompagnato all’occorrenza dal Maestro – nonché amico di vecchia data – Giorgio Amendolara. A dicembre 2016 è il momento du un successo a teatro con Marco Mazzocca in P-Factor (di Faber-Mazzocca-Sarcinelli).