Not Just Another Guide To London

Finisterrae, narrativa, viaggi

15,00

 

Guida ai segreti e al fascino della Londra meno conosciuta: percorsi, storie, consigli pratici. 

Con acquisto min. di 19€ SPEDIZIONE GRATUITA

Data di pubblicazione 2012
Formato 14,5/21 carta palatina 85 gr
Numero di pagine 144
ISBN 9788896910191

 

Nel 2012 Londra ospiterà le Olimpiadi, festeggerà il Diamond Jubilee della regina Elisabetta II, ossia il 60° anniversario del suo regno, e ricorderà Charles Dickens a 200 anni dalla sua nascita. Tre grandi occasioni per tornare a Londra… Infatti questa guida si rivolge a chi Londra la conosce già, l’ha frequentata da turista, per lavoro o per imparare l’inglese, e a chi vuole conoscerla meglio seguendo itinerari inconsueti e meno battuti. Tra indicazioni e consigli pratici, Neri Paoloni ci sorprende con aneddoti sui personaggi, veri o immaginari, della sua storia e della sua letteratura, ci presenta scorci e angoli che mai andremmo a cercare e ci descrive curiosità e segreti della sua vita pubblica e privata.

Non solo l’ennesima guida di Londra, quindi, ma un libro da leggere d’un fiato, per imparare ad amare questa incredibile città attraverso i suoi pregi più nascosti e autentici, quelli che ancora oggi ci parlano della “cara vecchia Inghilterra”. Proprio come l’Autore, che non a caso sposa la famosa frase di Samuel Johnson: «Quando un uomo è stanco di Londra, è stanco della vita, perché a Londra si trova tutto ciò che la vita può offrire».

 

Neri Paoloni

Neri Paoloni (Roma, 1934) si laurea in giurisprudenza all’Università La Sapienza di Roma e nel 1962 è giornalista professionista dell’ANSA. Nello stesso anno entra a far parte della redazione parlamentare dell’agenzia. Collabora con il «Corriere della Sera», sempre come giornalista parlamentare, sotto le direzioni di Alfio Russo e Giovanni Spadolini. Nel 1974 è assunto come caposervizio e commentatore politico dall’AGA (Agenzia Giornali Associati). Si interessa di problemi sindacali della categoria e del sistema previdenziale della stampa italiana sia nella FNSI che nell’INPGI. Alla fine del 1998 si trasferisce a Londra dove, per conto della FNSI, fonda l’Associazione dei Giornalisti Italiani di Gran Bretagna, di cui è eletto Presidente. Dalla capitale britannica inizia le corrispondenze con l’AGA e con Radio In Blù. Rientra in Italia nel 2006 e riprende l’attività sindacale e di commentatore politico per l’AGA. Vive a Roma.