Bianca dentro

Golem, poesia

12,00

Una storia che si snoda e riannoda attraverso fili di poesie: la storia di un amore, e del suo svanire. Ma Bianca, lei, resta dentro.

Data di pubblicazione 2016
Formato 14,5 x 21
Numero di pagine 144
ISBN 9788899815011

Bianca dentro significa cancellazione e purezza al tempo stesso. È “più voglio staccarmi da te, più voglio tornare a purificarmi con te e per te”. È un percorso a senso unico, sempre contromano. È la difficoltà di separarsi anche se tutti lo fanno. È il ricordo che si imprime sul foglio bianco. È la nostra memoria interna che non svanisce più. Bianca dentro siamo io e te che ci tagliamo e ci ricuciamo a vicenda, ci infettiamo, ma restiamo puri e sinceri. Sono i nostri fiori rotti, tutti i sentimenti possibili. È colorarci a vicenda fino a ridere, scolorirsi fino a piangere.
Bianca dentro perché dobbiamo ripulirci per un po’, lavare insieme i panni e le fotografie dentro una lavatrice gigantesca. Anche se, alla fine, continuiamo a esserci sempre.
fuori sono due gradi sottozero
e i negozi sono ancora chiusi
e i tuoi fianchi sono sempre splendidi in
controluce
non c’è niente di reale per cui tu debba
rimanere qui,
ma resta.

Marco Polani

Marco Polani (1983) vive in provincia di Roma. Scrittore e poeta, ha pubblicato Non ti meriti niente (2015), un libro di poesie irriverente e maledetto, Un giorno ti porterò a mangiare ’sto cazzo di Sushi (2016), una mini raccolta di poesie in free download sul suo blog personale. È apparso con diverse poesie e racconti in raccolte letterarie, tra cui Tempi diVersi e Antisociale, oltre che in blog letterari. All’attività poetica alterna la passione per il disegno e per la musica. Pubblica quotidianamente poesie, racconti e disegni sul suo blog www.marcopolani.it

Recensione “Bianca Dentro” Marco Polani – Altervista

Il libro è legato al colore bianco, con la duplice valenza di purezza e di cancellazione. Credo che siamo come…

“Marco Polani: una storia di bianchezza a tratti contaminata” – Necrofilologia a cura di Ciro Piccolo

Pagine scarne. Bianco dominante, perennemente. Poche parole. Spazi vuoti, giacigli di versi. E’ così Bianca Dentro, raccolta-tratteggio di un amore…