Il gigante folle

Contrappunti,

10,9920,00

Chi è Il Gigante folle? O per meglio dire cos’era Il Gigante folle? Immaginate un viandante russo a spasso nell’Italia del 1917, che da studioso e storico della letteratura italiana in quegli anni, durante la rivoluzione russa ritorna in patria come giornalista inviato italiano d’eccellenza e ne segue questo capolavoro. Zabughin si accorge subito che quella rivoluzione avrebbe portato presto a una dittatura, a differenza del resoconto ideologico fatto da John Reed nel famoso libro I dieci giorni che sconvolsero il mondo.

Con acquisto min. di 19€ SPEDIZIONE GRATUITA

Svuota
Data di pubblicazione 2019
Formato 14,5x21
Numero di pagine 316
ISBN Cartaceo: 9788899815523 - E-book: 9788833861203

È appena passato l’anniversario del centenario delle due rivoluzioni russe, e in special modo della Rivoluzione d’Ottobre, in mezzo a tanti volumi celebrativi o critici, trova spazio lo sguardo acuto e preoccupato dello storico disincantato e liberale, che già “in diretta” vede tutti i pericoli della piega che sta prendendo la politica rivoluzionaria, a partire dall’annullamento della libertà religiosa, fino al superamento a grandi passi di ogni idea democratica e di socialismo moderato ottocentesco. Un utile e argomentato controcanto di riflessione, anche oggi, a chi continua acriticamente a celebrare quella rivoluzione già definitivamente sconfitta nell’89, ma anche a ogni idea di populismo e antidemocrazia che sembra prendere vigore negli ultimi tempi.

Sommario

1 – presentazione (Biagini)
2 – vita e opere (Castelli)
3 – “il gigante folle” e sua genesi (Carteny)
4 – la poetica di Zabughin (Valle)
5 – Il gigante folle