fbpx

Stracci e ossa

Collana: Scafiblù

9,9918,00

Allevare l’idea del ritorno può rivelarsi il più tragico degli errori.

Con acquisto min. di 26 euro SPEDIZIONE GRATUITA

Svuota
Data di pubblicazione 2022
Formato 14,5x21
Numero di pagine 224
ISBN Cartaceo: 9788833862118 | eBook: 9788833862132

Leggi qualche pagina da stracci e ossa

Il protagonista del romanzo è un cinquantenne che torna a Udine, sua città natale, insieme alla compagna e al loro cane, poco dopo aver perso l’impiego nel mondo editoriale, per nulla dorato. La sua famiglia era arrivata nel Nord-Est al seguito del padre militare, di stanza in una delle caserme poste a ridosso della “cortina di ferro” durante la Guerra Fredda, una Fortezza Bastiani che ormai non ha più Tartari o altri barbari da aspettare. Inseguendo i suoi ricordi – memorabili quelli delle scorribande di quartiere comuni allo storico gruppo di amici ritrovati – torna al caseggiato dove abitava da ragazzo, ormai disabitato. Mentre la relazione con la compagna si logora, inizia a entrare di nascosto nella palazzina finendo per rinchiudersi nell’appartamento che molti anni prima era stato della sua famiglia. Il sinistro palazzo, infestato di presenze e rumori immaginati o temuti, funziona come una straordinaria macchina della memoria che stravolge percezioni e volontà e altera il corso del tempo, compreso quello della narrazione, mentre anche il mondo esterno sembra in balia di un evento che investe subdolamente la vita di tutti.
Stracci e ossa è un fiume in piena di parole che travolgono il lettore con la loro forza viva e sincera, e un romanzo che racconta l’impossibilità di ogni ritorno, insieme al bisogno vitale di ricordare, per trovare qualcosa di quel che siamo anche se non abbiamo più radici.

Giorgio Olmoti

Giorgio Olmoti, è uno storico dei linguaggi mediali e uno storyteller, attività che svolge da anni in lungo e in largo per tutta l’Italia, spesso accompagnato da musicisti e cantautori. Si occupa professionalmente del rapporto tra media e storia attraverso pubblicazioni e un’intensa attività con i principali editori italiani e con strutture didattiche e museali. Realizza prodotti multimediali, video, audio e foto e tiene corsi e seminari sulla didattica digitale e il trasferimento di contenuti attraverso la narrazione orale. Ha insegnato e insegna a ragazzi di tutte le età, dalle elementari all’università, perché raccontare è un modo perfetto per spiegare e trasmettere. Vive tra Torino, un bosco friulano e un’isoletta sperduta nel Mediterraneo. Ha una famiglia composta di persone e cani. Va in giro con vecchie macchine, una Guzzi e passa l’inverno a smontare motorini Ciao che a primavera partono a stento.