Non disturbare

Golem, dialoghi, poesia

12,00

 

Ogni citofonata, telefonata e dialogo presente in questo libro è puramente casuale.
Nomi, luoghi, fatti sono frutto della fantasia dell’autore.
Questa dichiarazione, forse, è falsa.

Data di pubblicazione 2017
Formato 14.5X21
Numero di pagine 112
ISBN 9788899815202

 

Una verve comica da Stand Up Comedy, per situazioni in cui tutti ci possiamo riconoscere, tartassati al citofono e al telefono da continue offerte commerciali (e non) a ogni ora.

Suona il citofono.

– Chi è?
– Siamo della Rai.
– Per un’intervista?
– No, siamo qui per il canone.
– Mi spiace ma non rilascio interviste dopo le 19.
– Nessuna intervista. Stiamo facendo dei controlli random.
– I don’t know.
– Come scusi?
– I don’t understand.
– Ma perché parla inglese?
– Avete cominciato voi con random. – Intendevamo casuale.
– E a caso non potete andare in un’altra casa?

 

Per conoscere meglio Claudio Marinaccio

Intervista su GQ ITALIA

Claudio Marinaccio

Claudio Marinaccio è nato a Torino nel 1982. Collabora con diverse riviste tra cui «GQ», «Il Mucchio» e «Donna Moderna». Nel 2016 esce il suo romanzo Come un pugno (Aliberti). Alcuni suoi racconti sono apparsi in diverse antologie e riviste. La raccolta di questi testi nasce dal crescente successo che hanno avuto, pubblicati su Facebook. Ci si immedesima nelle situazioni che assillano tutti: telefonate con offerte commerciali a tutte le ore, i classici Testimoni di Geova, altri dialoghi comici e surreali. Un tono da Stand Up Comedy americana, che l'Autore sperimenta con successo anche dal vivo (ha intenzione di andare in tour con Nicola Manuppelli, già in passato suo compagno di esibizioni e di casa editrice (Aliberti), il cui libro uscirà per Miraggi in contemporanea (in questo lancio). All'uscita del libro, partirà per un tour insieme con Nicola Manuppelli ripetendo l'esperienza di successo precedente dei loro due romanzi con Aliberti.

Tutto quel rumore di fondo. La recensione di Marco Patrone su Recensireilmondo

Ho fatto la doppietta di Claudio Marinaccio, dopo il divertente Come un pugno, ho dedicato un´ora spensierata a questo nuovo Non…

L’assurdità del quotidiano. La recensione di Erika Pucci su versiliatoday

  Claudio Marinaccio, autore di racconti, ci propone situazioni quotidiane narrate con ironia secondo il sistema della parodia. Testimoni di…

Dialoghi surreali per difenderci dalla decadenza. La recensione di Nicola Vacca su Liberi di scrivere

L’imbecillità cammina sulle gambe degli uomini. Il villaggio globale è diventato un baratro in cui la prevalenza del cretino è…