Casamatta

José Diaz Fernandez, trad. Marino Magliani e Riccardo Ferrazzi
Tamizdat,

14,00

Tradotto per la prima volta in italiano uno dei capolavori dell’avanguardia spagnola. In appendice al volume anche una selezione di articoli dal fronte che l’Autore scrisse in diretta, una sorta di “anticipazione” del romanzo. Introduzione dello scrittore Ignacio Martinez de Pison (tradotto in Italia da Einaudi, Feltrinelli, Guanda, Marcos y Marcos)

Data di pubblicazione 2018
Formato 13,5x19
Numero di pagine 138
ISBN 9788899815707

Dopo quasi un secolo Miraggi traduce uno dei romanzi capolavoro dell’avanguardia spagnola, El Blocao (1928).

Casamatta (El Blocao in spagnolo, con parola presa a prestito dal’inglese Block House) è riconosciuto come un capolavoro dell’avanguardia del Novecento, e racconta in modo inedito e una prosa chiara, veloce e modernissima della nascita dello spirito rivoluzionario e repubblicano tra i soldati al fronte di una guerra coloniale spesso dimenticata, ma che ha conseguenze ancora oggi, quella tra Spagna e Marocco. Vi troviamo la vita militare di un esercito non efficientissimo, contro i “moros”, il fervore delle idee, progetti incendiari e dinamitardi, l’amore e il fascino per una donna rivoluzionaria dura, forte e coraggiosa, una rosa sensuale della rivoluzione, che coinvolge il protagonista, idealista come solo uno studente mandato al fronte può essere, a gettarsi nella mischia vera, e a diventare uomo.

El Blocao – Original

 

José Diaz Fernandez

José Díaz Fernández (1898-1941) è uno scrittore spagnolo, riconosciuto come uno dei più brillanti prosatori e giornalisti spagnoli dell'epoca; fu attivista politico repubblicano già sotto la dittatura di Primo de Rivera, in seguito anche deputato socialista rivoluzionario, e coinvolto pienamente in tutta la guerra civile spagnola, al cui termine fu esule in Francia, dove morì poco dopo.